Oregina, scoperto in casa con due kg di hashish

GENOVA - I carabinieri del nucleo investigativo della compagnia Centro hanno arrestato un gruista della Culmv, la compagnia unica del porto di Genova, perché trovato in possesso di due chili di hashish. I militari lo hanno aspettato sotto casa, in via Vesuvio a Oregina, dopo il suo turno di lavoro. L'uomo, Flavio Peirano, 46 anni, aveva nascosto dentro i cassetti della cucina diversi panetti di fumo. L'operaio, difeso dall'avvocato Giusy Morabito, verrà interrogato questa mattina dal gip Alessia Solombrino. Non è la prima volta che operai della Culmv o dipendenti di società che lavorano in porto vengono arrestati nell'abito di operazioni antidroga. L'ultima risale allo scorso novembre e aveva portato in carcere cinque persone.



Pubblicato il 16 / 3 / 2018