Samp, attesa per i nazionali. Ipotesi mini-ritiro pasquale

La Sampdoria non si ferma. Allenamento pomeridiano per i blucerchiati e sarà così per tutta la settimana. Marco Giampaolo vuole abituare la squadra ai ritmi pomeridiani e serali visto che le prossime tre sfide contro Chievo, Atalanta e infine il derby saranno alle 18 o alle 20.45. L'allenatore è in attesa dei tanti nazionali prima di riprendere gli allenamenti a pieno regime. I due polacchi Linetty e Bereszynski hanno fatto già ritorno a Genova, poiché alle prese con dei problemi fisici. Il centrocampista ha subito un colpo all'occhio e il medico della nazionale polacca ha affermato che il giocatore per alcuni secondi è rimasto addirittura cieco. La diagnosi è quella di una contusione alla cornea, nulla di grave. Gli ultimi a tornare a Bogliasco saranno Kownacki, giovedi, e Strinic, venerdi. Contro il Chievo la Sampdoria si appellerà anche alle statistiche. In questo campionato dopo le soste, i blucerchiati hanno sempre fatto bene. È accaduto a settembre con il pareggio in trasferta a Torino. Dopo lo stop di ottobre la vittoria in rimonta sull’Atalanta. A novembre il trionfo casalingo con la Juve, mentre a gennaio i blucerchiati cancellarono la batosta di Benevento col successo in casa con la Fiorentina. Intanto la società per limitare la stanchezza e lo stress alla squadra, sta pensando di organizzare un mini ritiro pasquale. Il Doria sarà infatti impegnato sabato a Verona e successivamente martedì a Bergamo. I blucerchiati non torneranno dunque a Genova ma trascorreranno la Pasqua tra il Veneto e la Lombardia. Non un ritiro punitivo dunque ma un modo per tenere alta la concentrazione: in una settimana infatti la Samp dovrà affrontare due trasferte e il derby. Giampaolo adesso avrà pochi giorni per lavorare con la squadra al completo. L'imperativo è reagire dopo le figuracce con Inter e Crotone.



Pubblicato il 26 / 3 / 2018