Delitto Molassana, chiesti 19 anni ai Morso, padre e figlio

Genova. Diciannove anni ciascuno per Guido Morso e per il padre Vincenzo, accusati di avere volontariamente ucciso il 27 enne Davide Di Maria in un appartamento del quartiere genovese di Molassana nel pomeriggio del 17 settembre 2016: questa la pena richiesta dal sostituto procuratore Alberto Landolfi, che ha chiesto anche 8 anni e quattro mesi per Marco N’Diaye, accusato di spaccio di stupefacenti e del possesso di una pistola.

Per l’accusa, il movente dell’omicidio sarebbe un debito di droga e soprattutto il “piano” di N’Diaye, insieme con Di Maria e Cristian Beron (la cui posizione è stata “stralciata”) di andare a intaccare il territorio di spaccio dei Morso.



Pubblicato il 28 / 3 / 2018

Articoli simili