Riforniva di droga una macelleria, arrestato pusher in aeroporto

I carabinieri di Albenga, insieme alla polizia di frontiera, hanno arrestato un albanese di 33 anni appena sceso all'aeroporto di Genova. L'uomo era ricercato perché ritenuto uno dei fornitori di droga della coppia che nell'alassino gestiva una macelleria, ma che spacciava sottobanco. Le accuse sono spaccio e riciclaggio. Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe reinvestito i soldi guadagnati dalla vendita di droga nell'acquisto di auto che venivano poi rivendute in Albania.

L'arresto chiude l'operazione Dominator che a febbraio aveva portato all'arresto di 14 persone. Nel corso delle indagini i carabinieri avevano documentato 20 cessioni di stupefacenti e un totale di 200 transazioni. In tutto erano stati sequestrati un chilo di cocaina e 16 chili di hashish, oltre a 39.500 euro.



Pubblicato il 3 / 4 / 2018