Donna uccisa in Via Fillak. Il marito: "Ho perso la testa. Ho preso un coltello e l'ho colpita"

GENOVA - "Ho perso la testa. Abbiamo discusso e io non ho capito più nulla. Ho preso un coltello dalla cucina e l'ho colpita. Poi sono scappato".

È quanto ha raccontato Javier Napoleon Pareja Gamboa, l'operaio di 52 anni accusato di avere ucciso sabato la moglie Angela Reyes Coello, durante l'interrogatorio davanti al sostituto procuratore Gabriella Marino, ai carabinieri e alla polizia.

"Dopo sono scappato - ha proseguito l'uomo - ho buttato il coltello da un ponte, ma non ricordo dove. E ho vagato per due giorni, non mi ricordo nulla di dove sono andato, come ci sono arrivato". "Sabato sera - ha raccontato Gamboa - abbiamo cenato, poi abbiamo visto un film. E abbiamo discusso della sua relazione extraconiugale. Non era la prima volta che aveva una relazione con altri. La discussione è degenerata e l'ho uccisa. Ma io l'amavo, l'ho sempre amata nonostante tutto".

L'uomo è stato individuato in via delle Fabbriche da una volante che lo ha fermato per identificarlo. In questura Gamboa ha confessato il delitto.



Pubblicato il 11 / 4 / 2018