Nasce il Comitato Pendolari Zoagliesi

Nasce a Zoagli il Comitato Pendolari. Subito una lettera inviata all'assessore regionale Giovanni Berrino, chiedendo un maggior numero di fermate dei treni (35 soltanto pari al 44% dei regionali che transitano da Zoagli). Parallelamente è richiesta una maggiore pulizia dell'area della stazione e dei due marciapiedi prospicenti i binari.

<Zoagli è la cittadina turistica del Levante più penalizzata per quanto concerne le fermate dei treni regionali. Infatti mentre, ad esempio, a Sori sono 48 e nella vicina Pieve Ligure 47, a Zoagli sono soltanto 35 fermate, la cenerentola del Tigullio - dice il coordinatore del Comitato Pendolari Zoagliesi, Gian Giacomo Solari - Non solo, ma i tempi di percorrenza sulla tratta Genova Brignole-Zoagli e viceversa sono aumentati, rispetto al passato, di qualche minuto: eppure la tecnologia avanza, ed i locomotori sono moderni! Quello che in gergo tecnico è definito "orario cadenzato" penalizza sensibilmente Zoagli, perchè vi sono tanti "buchi" ed è inevitabile che la maggior parte dei pendolari siano costretti a recarsi a Chiavari o Rapallo per prendere il treno. Infine la questione pulizia: la stazione è sporca, occorrerebbe che un addetto ogni due/tre giorni intervenisse, ma purtroppo così non è>.



Pubblicato il 5 / 1 / 2017

Articoli simili