Distributore "Europam" corso Europa, il gestore ai domiciliari

Genova. Rubavano alla raffineria di Busalla gasolio e benzina, poi li rivendevano a prezzi stracciati ai rifornimenti. Diciassette persone sono indagate di furto e ricettazione da parte della Procura della Repubblica di Genova. Secondo le indagini del Primo Gruppo della Guardia di Finanza (diretto dal colonnello Ivan Bixio) gli autotrasportatori alle dipendenze della raffineria e i padroncini scaricavano meno carburante del dovuto in scuole, ospedali ed edifici pubblici, poi lo rivendevano a basso prezzo ad alcuni distributori di Genova.

Il pm Patrizia Petruzziello ha chiesto l'arresto del gestore del distributore Europam (collocato sulla sinistra della strada in direzione levante) e il gip ha disposto che l'uomo di 60 anni sia messo ai domiciliari.
All'alba di oggi una sessantina di militari delle Fiamme Gialle, guidati dal tenente colonnello Giampaolo Lo Turco, in città e in provincia di Genova hanno compiuto una ventina di perquisizioni in abitazioni e garage e sequestrato una decina di autocisterne.

Al telefono, l'avv. Carlo Fontana di Milano, avvocato dell'azienda Europam, ha dichiarato: "La società Europam si sente parte offesa in questa situazione e prenderà provvedimenti disciplinari nei confronti del gestore accusato di furto e ricettazione. Se si andrà a processo penale Europam si dichiarerà parte civile" - ha concluso l'avv. Fontana. 



Pubblicato il 23 / 4 / 2018