Ilva, Mittal conferma solo 8500 assunzioni. I sindacati: “Proposta inaccettabile”

ā€¨

GENOVA - Trattative interrotte sulla vertenza Ilva dopo che le delegazioni sindacali hanno ritenuto inaccettabile le proposte del governo e del futuro acquirente Am Investco formulate oggi al Mise. "Oggi Mittal ha confermato che assumerà solo 8.500 lavoratori - spiega il segretario della Fiom genovese Bruno Manganaro - il che significa 5.500 esuberi. A queste condizioni, dopo i tagli del salario che sono stati messi sul piatto martedì non è possibile andare avanti". "Nelle prossime vedremo se sarà possibile indire iniziative comuni in tutti gli stabilimenti - spiega Manganaro - Per quanto riguarda Genova come sempre difenderemo con la lotta i posti di lavoro, il salario e l'accordo di programma". Questa mattina l'assemblea dei lavoratori Ilva aveva ribadito che la discontinuità salariale e contrattuale proposta dall'amministrazione controllata di Ilva è "inaccettabile". Nel pomeriggio lo stabilimento genovese ha aperto lo stato di agitazione e gli altri siti potrebbero seguire la stessa strada.



Pubblicato il 27 / 4 / 2018

ā€¨