Samp, un ultimo sforzo per la rincorsa all'Europa

GENOVA - Un ultimo sforzo. È ciò che chiede Marco Giampaolo alla propria squadra in questo finale di stagione. La Samp ha già ottenuto 8 punti in più in classifica rispetto al precedente campionato e punta a migliorare ancora il bottino per sperare nella qualificazione all'Europa League. Un obiettivo complicato da raggiungere, ma la vittoria ottenuta contro il Cagliari ha ridato nuove speranze ai blucerchiati. Per credere nel sesto o nel settimo posto, però, la Samp è costretta a vincere almeno due delle prossime tre sfide. Un occhio va anche al calendario di Atalanta e Milan le concorrenti dirette del Doria. La squadra di Gasperini, attualmente al sesto posto in classifica, dovrà affrontare Lazio, Milan e infine il Cagliari. I rossoneri, dopo il Verona avranno gli scontri diretti con Atalanta e Fiorentina. Insomma, è ancora tutto aperto per il discorso Europa. Giampaolo può inoltre battere il piccolo record ottenuto da Mihajlovic 4 anni fa, quando con 56 punti in classifica si qualificò ai preliminari di Europa League. Per farlo servirà un cambio di rotta decisivo soprattutto fuori casa, il vero tallone d'Achille della Samp di quest'anno. Sulla carta, infatti, il tour dei blucecrhiati prevede Sassuolo fuori, Napoli in casa e poi Spal fuori. Un trittico decisamente più semplice rispetto al calendario di Atalanta e Milan. La Samp di questa stagione, però, ha dimostrato che nulla è scontato, anche le sfide contro avversari sulla carta più abbordabili.

Da Bogliasco, intanto, arrivano buone notizie per Giampaolo. L'infortunio di Quagliarella è meno grave del previsto e l'attaccante è pronto a rientrare domenica con il Sassuolo. Lo stesso discorso vale per Zapata che tenterà il recupero, mentre Ramirez e Sala sono rientrati regolarmente in gruppo. L'allenatore punta ad avere tutti a disposizione contro il Sassuolo dell'ex Beppe Iachini. Una squadra storicamente ostile ai blucerchiati...



Pubblicato il 2 / 5 / 2018