Carcere Marassi, detenuti bruciano i mobili per protesta

GENOVA - Paura ieri sera nel carcere di Marassi a Genova. Quattro detenuti italiani hanno dato fuoco a parte dell'arredamento della cella, poi hanno impugnato le gambe dei tavoli per inscenare una protesta. Gli agenti della polizia penitenziaria hanno impiegato ore per sedare gli animi e spegnere il rogo.  

Immediata la condanna da parte di Uilpa, il sindacato della polizia penitenziaria, che evidenzia i costanti rischi che corrono gli agenti nello svolgere il proprio lavoro in carcere. Un episodio quello di ieri sera che non è sporadico. In passato si sono volte più volte verificati casi di aggressione nei confronti degli agenti penitenziari in servizio. 



Pubblicato il 4 / 5 / 2018