Drogata e abusata a 14 anni. Il padre condannato a 12 anni

GENOVA, 3 MAG - È stato condannato a 12 anni il papà della ragazzina di 14 anni accusato di aver abusato di lei in una baracca dopo averla drogata. Il pm aveva chiesto 12 anni. L'uomo era stato arrestato dagli agenti della squadra mobile. La vicenda era stata scoperta dopo che la ragazzina si era confidata con la nonna. L'uomo non viveva con la ragazza.

Secondo il pm gli episodi di abuso furono tre, commessi in due giorni. Secondo quanto emerso dalle indagini, il padre era riuscito a ottenere un permesso per vedere la figlia. L'aveva portata a casa e poi in un vicolo dove le aveva fatto fumare crack. Qui aveva abusato di lei una prima volta. Poi l'aveva portata in un deposito rifiuti e aveva ancora abusato della figlia. Il giorno dopo, in casa, aveva ancora abusato della ragazzina che tornata nell'appartamento in cui viveva e aveva raccontato tutto alla nonna. La donna poi chiamò la polizia. Il padre aveva negato tutto davanti al giudice per l'udienza preliminare che aveva disposto la custodia cautelare in carcere.



Pubblicato il 4 / 5 / 2018