Genova, riapre la discarica di Scarpino

GENOVA - La discarica di Scarpino riapre. Il via libera viene dalla conferenza dei servizi che ha dato l'autorizzazione per la riapertura della discarica genovese. In attesa della realizzazione dei futuri impianti di separazione secco-umido, il Comune di Genova e Amiu contano di far partire la gestione del ciclo dei rifiuti che saranno portarti in altri impianti e poi dopo la separazione e il pretrattamento, verranno conferiti a Scarpino. L'impianto di Monte Scarpino si estende su un'area di circa mezzo milione di metri quadrati. Nata nel '68, la discarica è situata sulle alture di Sestri Ponente ad un'altezza di circa 650 metri. La discarica è composta da due moduli: uno cessato nel 1989 chiamato Scarpino 1 e l'altro, Scarpino 2, attivo dal 1990 all'ottobre 2014, quando l'impianto è stato chiuso per esaurimento dei volumi autorizzati.



Pubblicato il 10 / 5 / 2018