Genova, rapinavano supermercati per pagare riti esoterici. Arrestati

GENOVA -  La polizia ha arrestato un 33enne romano e un 31enne di Bergamo ritenuti responsabili di tre rapine commesse in supermercati di varie zone di Genova. I due agivano per avere i soldi per pagarsi i riti esoterici di un santone e dosi di sostanze stupefacenti. Gli accertamenti dei poliziotti hanno permesso di scoprire che i due rapinatori, tossicodipendenti e senza fissa dimora, agivano perché avevano bisogno di ingenti quantità di denaro per l'acquisto di droga, ma anche e soprattutto per pagare i rituali esoterici di un santone. L'indagine era scattata da due assalti compiuti nel marzo scorso dalla coppia: i due entravano in azione armati di pistola e con il volto coperto da caschi da motociclista. Il primo al Doro di via Pinetti, il secondo al Carrefour di via Fereggiano, sventato dalla cassiera che, pur sotto la minaccia dell'arma, si rifiutò di aprire la cassa costringendo i rapinatori alla fuga.



Pubblicato il 19 / 5 / 2018