Adescava ragazze online per poi ricattarle, condannato a 7 anni

Condannato a sette anni con rito abbreviato Paolo Calvano, ex cuoco genovese di 37 anni, accusato di addescamento e ricatto, in chat. L'uomo, difeso dall'avvocato Cristiano Mancuso, era già stato arrestato lo scorso luglio dagli agenti della squadra mobile di Genova, sul suo omputer erano state trovate più di 400 foto e video a sfondo sessuale che le sue vittime gli avevano mandato durante le relazioni virtuali. Secondo l'accusa l'uomo era solito spacciarsi per un diaciannovenne, usando diverse false identità sui social, iniziava una relazione virtuale e dopo alcune settimane si faceva mandare video e foto espliciti. Quando poi la relazione veniva interrotta, per volere della malcapitata di turno, Calvano le ricattava minacciandole di pubblicare tutto online.
L'inchiesta era partita a seguito della denuncia di una delle vittime dei ricatti. Quando lo hanno arrestato gli agenti hanno trovato in case dell'uomo una ragazza, appena maggiorenne e con problemi psichici, che era scappata di casa. Per questo motivo erano scattate le accuse di violenza sessuale aggravata. 
 



Pubblicato il 12 / 6 / 2018

Articoli simili