Omicidio a Sanremo, aggressore in stato di di fermo

Ucciso a coltellate nella giornata di ieri, 21 giugno, un 60enne, barista in via padre Semeria nella frazione Coldirodi di Sanremo. Il colpevole è stato identificato come Alessandro Verrigni, muratore di 39 anni. 
I due erano a bordo di uno scooter: si sono incrontrati, fermati e, forse dope uno speronamento, Verrigni avrebbe estratto un coltello colp'endo a morte il barista, Fernando Foschini. A quanto pare i due si conoscevano e tra loro non scorreva buon sangue. Il 3 maggio del 2008 Foschini aveva sparato verso Verrigni alcuni colpi di fucile per una questione legata a presunti debiti per un lavoro di muratura. Fondamentale la testimonianza di un passante che ha divulgato la targa dello scooter del muratore alle forze dell'ordine.
Verrigni è stato rintracciato e fermato, intorno alle 21, dalla polizia mentre si aggirava nei pressi di un supermercato in località Pian di Poma a Sanremo, poco lontano dal luogo dell'omicidio. L'uomo ha avuto con gli agenti un atteggiamento per nulla remissivo. Sui suoi pantaloni è stata rinvenuta una macchia di sangue. E' stato posto in stato di fermo.



Pubblicato il 22 / 6 / 2018