Carige, si dimette il presidente Tesauro

GENOVA - Giuseppe Tesauro ha rassegnato le dimissioni con efficacia immediata da consigliere e presidente di Carige. La motivazione, si legge in una nota, è per "sopravvenute divergenze relative alla governance e gestione della banca". Tesauro era entrata in consiglio nel 2016 e faceva parte della lista presentata da Malacalza Investimenti. Ecco il testo della nota di Banca Carige:

«Banca Carige S.p.A. comunica di avere ricevuto, in data 25 giugno 2018, le dimissioni, con efficacia immediata, del professor Giuseppe Tesauro dalla carica di Consigliere e Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società - si legge nel comunicato - Le dimissioni sono motivate da sopravvenute divergenze relative alla governance e gestione della Banca. Il Prof. Tesauro è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione della Società nel 2016 ed il suo nominativo è stato tratto dalla lista presentata dal socio Malacalza Investimenti S.r.l. e votata dalla maggioranza dell’Assemblea ordinaria del 31 marzo 2016. Ai sensi dell’articolo IA.2.6.7 delle Istruzioni al Regolamento di Borsa Italiana, si precisa che il Presidente dimissionario Tesauro: era un Amministratore non esecutivo; non era destinatario di deleghe; per quanto a conoscenza della Società, non risulta titolare di azioni della Società; non era componente dei comitati istituiti in seno al Consiglio di Amministrazione; e non ha diritto ad indennità o altri benefici conseguenti la cessazione dalla carica. Il Consiglio di Amministrazione prenderà in esame i provvedimenti conseguenti alle dimissioni del Prof. Tesauro nel corso di una prossima riunione».



Pubblicato il 26 / 6 / 2018

Articoli simili