Ventimiglia, anche il Vescovo contro la manifestazione pro migranti "manifestate in Francia"

"Se qualcuno vuole manifestare contro l’atteggiamento francese lo faccia in Francia", queste le parole del vescovo della diocesi di Ventimiglia-Sanremo, Antonio Suetta, in merito alla manifestazione contro le politiche migratorie dei governi europei, organizzata dal collettivo "Progetto20K" a Ventimiglia per il prossimo 14 luglio.

Il vescovo concorda con il pensiero del sindaco Enrico Ioculano che, lo scorso sabato, ha chiesto alla prefettura di convocare un comitato per l’ordine e la sicurezza con l’obiettivo di impedire l’autorizzazione della manifestazione. Secondo Suetta, "la manifestazione può avere anche le sue buone ragioni, ma dovrebbe essere fatta in Francia per sensibilizzare il governo e le istituzioni francesi", colpevoli, secondo il vescovo, "di aver chiuso ermeticamente le frontiere, creando un tappo a Ventimiglia". Ieri, contro la manifestazione, si erano schierati anche Anci e Regione Liguria.



Pubblicato il 3 / 7 / 2018