Genova, confermato lo sciopero degli autotrasportatori. La citt a rischio paralisi

GENOVA - Confermato lo sciopero dal 12 al 14 luglio degli autotrasportatori a Genova. Il porto ancora una volta è a rischio paralisi con gravi disagi all'intera città.

«Le risposte per noi non sono soddisfacenti» Spiega Enrico Poggi, segretario della Filt-Cgil comunicando che le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno lasciato il tavolo di discussione. I sindacati hanno chiesto indennizzi per le lunghe attese nei terminal, garanzie per la dignità e soprattutto per la sicurezza dei lavoratori, dopo gli episodi avvenuti nei mesi scorsi.

«Se vogliono hanno ancora due giorni per chiamarci e trovare una soluzione. Però ad oggi non ci sono risposte soddisfacenti» conclude Poggi. Negli incontri che stanno andando avanti fra l’Autorità di sistema portuale e le associazioni di categoria, agenti marittimi, spedizionieri e aziende di autotrasporto stanno discutendo solo di un pezzo del problema, i tempi di attesa dei tir al terminal Vte.

«Per noi non è soddisfacente perché le motivazioni dello sciopero riguardano tutto l’arco portuale e mancano tutti gli altri pezzi». Spiegano e ribadiscono le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti. 



Pubblicato il 10 / 7 / 2018

Articoli simili