Genoa, ecco Kouamè. Sfuma Bertolacci, Lopez in stand-by

‍

Il mercato del Genoa non dorme mai. Questa mattina i rossoblu hanno abbracciato il nuovo attaccante Kouamè. Dopo le visite mediche di ieri, il giocatore ex Cittadella ha raggiunto i suoi compagni in ritiro a Neustift. Si attende anche l'arrivo di Spinelli in Austria, ma il Genoa sta cercando di limare ancora qualche dettaglio con il Tigre per tesserare il giocatore come comunitario, in virtù delle sue origini italiane. Per il centrocampo, invece, si sta complicando notevolmente la pista Bertolacci. Il tergiversare del Milan per il ritorno del giocatore a Genova si è rivelato dannoso per i rossoblu. Nella trattativa si è inserito prepotentemente l'Everton pronto a mettere 6 milioni sul piatto dei rossoneri. Un'offerta simile a quella del Genoa ma gli inglesi offrirebbero un contratto da 2 milioni a stagione al giocatore. Il doppio di quanto proposto dai rossoblu e quindi Bertolacci sembrerebbe diretto verso la Premier League. Da capire adesso quali potranno essere le alternative per il centrocampo. Enrico Preziosi ha sondato il terreno per Krunic dell'Empoli. 24 anni, estremamente promettente e con un grande potenziale offensivo. Ieri l'incontro con i dirigenti della squadra toscana ma la concorrenza è elevata con il Torino che sembra pronto a offrire 7 milioni. Ancora in standby l'estenuante trattativa per Lisandro Lopez e la pazienza del Genoa sta per terminare. Se entro pochi giorni il giocatore non prenderà la decisione definitiva, i rossoblu punteranno su altri profili. Sul mercato in uscita ufficiali Lamanna allo Spezia, Morosini al Brescia e Panico al Cittadella. Il giovane Asencio può partire dopo l'arrivo di Kouamè, sullo spagnolo classe 98 la concorrenza è elevata. Il Genoa lo lascerà partire con la formula del prestito secco.



Pubblicato il 13 / 7 / 2018

‍