Samp, un attaccante, un regista e un difensore: ecco le possibili mosse

Qualcosa si muove. L'incontro avvenuto ieri tra Osti, Sabatini e Giampaolo a Ponte di Legno ha delineato la strada da seguire sul mercato. Un attaccante, un regista e anche un difensore sono i rinforzi che ha chiesto l'allenatore. Partiamo dall'attacco. Il profilo ideale resta quello di Defrel. La Samp non ha alcuna intenzione di sborsare la cifra richiesta dalla Roma, circa 20 milioni. I blucerchiati sperano che con il passare dei giorni le richieste dei capitolini possano diminuire, anche perché il giocatore non sembra rientrare nei piani dei giallorossi. L'attaccante è reduce da una stagione negativa e per questo la Samp vuole ottenere Defrel in prestito con diritto di riscatto. Il nodo che appare insormontabile è quello dell'ingaggio ma i dirigenti blucerchiati sono fiduciosi di poter portare avanti la trattativa. Le alternative sono i baby Favilli della Juve e Dimitri Oberlin del Basilea, ma entrambi peccano in esperienza.

Capitolo centrocampo. Sondato il terreno per portare a Genova Stephan M'Bia, esperto mediano 32enne attualmente svincolato dopo un'esperienza in Cina. Il giocatore ha già dato la propria disponibilità e la Samp ci sta pensando. M'Bia potrebbe portare una buona dose di esperienza in una squadra dove l’età media si attesta di poco sotto i 24 anni, un dato da record per la Serie A. L'altro profilo che piace è quello di Edinilson Fernandes, classe '96 del West Ham. Un profilo sicuramente più promettente per il futuro che ha già dimostrato ottime doti in premier League. La Samp si è interessata anche a Badelj pronto a lasciare la Fiorentina, ma il croato ha espresso la volontà di giocare le coppe.

Infine un difensore. La coppia Colley- Andersen è promettente e lascia intravedere buone cose a Ponte di Legno ma in un reparto così delicato per Giampaolo serve anche un elemento di esperienza. Torna in auge il nome di Lorenzo Tonelli, vecchio pallino di Giampaolo ai tempi di Empoli. La Samp farà un tentativo ma tutto dipenderà dalla volontà di Carlo Ancelotti, neotecnico del Napoli, che lo sta valutando nel corso del ritiro.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 19 / 7 / 2018

Articoli simili