Di Maio spegne le polemiche con Toti "Riconosco il lavoro di Regione e Comune per gli sfollati"

"Sono stato messo in contrapposizione con Toti. È sbagliato parlare di scontro politico. Riconosco tutto il lavoro che stanno facendo comune e regione nell'aiutare gi sfollati".

Così il vice premier Luigi Di Maio, ha deciso di spegnere le polemiche nate ieri pomeriggio con il governatore ligure. " Dal mio punto di vista – ha aggiunto Di Maio – serve un decreto Genova il primoa possibile perchè ci sono una serie di interventi urgenti che deve fare lo Stato".

Ieri Di Maio aveva attaccato la Regione Liguria: “I cittadini che hanno protestato oggi hanno perfettamente ragione – ha detto il ministro – non si può lasciare la gente in Italia in balia delle elemosina di Autostrade”.

Immediata è stata la risposta del Governatore della Liguria Giovanni Toti con un post su Facebook: "Caro Luigi Di Maio, ma a Genova ci sei pure venuto, come fai a dire queste cose?? Le famiglie che hanno dovuto abbandonare le loro case stanno tutte avendo un alloggio pubblico. E a tempo di record, grazie a Comune e Regione. I soldi che ricevono sono quelli decisi dal Governo, quindi da Di Maio stesso. Se pensa che siano pochi...li aumenti subito, noi siamo più che d’accordo. Comunque, mentre lei esternava alla stampa, il sindaco ed io eravamo riuniti con gli sfollati, per chiarire tutti i dubbi e le comprensibili apprensioni. Per aiutare Genova servono meno polemiche e più fatti concreti. Noi aspettiamo le leggi che ci consentano di aprire e accelerare cantieri, risarcire cittadini e imprese, e ricostruire il ponte!"

Insomma un clima incandescente fortunatamente spento dall'intervento odierno del ministro Luigi Di Maio.



Pubblicato il 5 / 9 / 2018