Container esplosivo in porto, due indagati

GENOVA - Dopo il caso del container esplosivo trovato e sequestrato all’interno del Porto genovese di Pra’, gli agenti della Polizia di Frontiera in collaborazione con la Digos hanno aperto le indagini che hanno portato all’iscrizione di due persone nel registro degli indagati. Si tratta del rappresentante della società di Milano, che produce farmaci, a cui era diretto il carico e il rappresentante dell’azienda cinese che ha importato i prodotti. Prodotti che se combinati a certe condizioni potevano esplodere all’interno del container.



Pubblicato il 21 / 9 / 2018