Samp, dopo l'Inter arriva l'esame Cagliari

"È la peggior sconfitta della mia carriera". Questa l'affermazione del tecnico Giampaolo al termine della sfida con l'Inter. Parole dettate dalla rabbia per una sconfitta arrivata al 90esimo giocata ad armi pari, ma che lasciano trasparire tutta la delusione. La Samp ha saputo soffrire, provando anche a colpire i nerazzurri. Alla fine i cambi a partita in corso hanno fatto la differenza. Spalletti ha insertio uomini del calibro di Perisic e Keita, Giampaolo ha dovuto fare i conti con una squadra stanca e con una panchina ristretta a causa degli infortuni. Una sconfitta che fa male dal punto di vista mentale ma che la Samp dovrà assimilare in fretta perché il calendario di serie A non permette pause. Già mercoledì i blucerchiati saranno impegnati in trasferta contro il Cagliari, una sfida che si preannuncia davvero impegnativa.

"Mercoledì abbiamo una partita tostissima. La Sampdoria non può giocare 5 partite in 5 giorni, è difficile perché la Sampdoria non è abituata a giocare ogni tre giorni. Nonostante la sconfitta la squadra deve avere la consapevolezza di essere una squadra importante" ha concluso Giampaolo.



Pubblicato il 24 / 9 / 2018