Indagini su Ponte Morandi, i sensori salva vita mai installati sul viadotto

GENOVA - Proseguone le indagini per capire le reali cause del crollo di di ponte Morandi. I pm hanno messo nel mirino i sensori salva vita mai installati sul viadotto. A inizio 2017 nella consulenza consegnata dal Politecnico di Milano ad Autostrade venivano segnalati indebolimenti degli stralli fino al 20%.

Per questo era stata suggerita l’adozione di sensori per monitorare la tenuta strutturale in attesa dell’avvio del progetto di ristrutturazione. I sensori, dal costo di 1 milione di euro, non sono però mai stati adottati da Autostrade.



Pubblicato il 28 / 9 / 2018

Articoli simili