Samp in silenzio stampa. pesano gli errori arbitrali

Prosegue il silenzio stampa della Sampdoria. I tanti, troppi, erorri arbitrali subiti in questa stagione stanno minando un campionato già difficile per i blucerchiati. L'unico segnale, al momento, inviato dalla società è quel “Senza Parole” affiancato dall'immagine del presunto fallo sanzionato con il calcio di rigore contro l'Atalanta, affidato ai social network. Sono cinque ormai le gravi disattenzioni degli arbitri che sono costate care alla Samp. A iniziare da quel Roma-Samp, prima annullata con il break di quasi un'ora per la pioggia e poi con un calcio di rigore molto dubbio concesso ai giallorossi nel finale. Si passa poi al goal annullato a Barreto contro il Milan per un fuorigioco risultato, però, inesistente. Più recentemente ha fatto discutere l'espulsione di Silvestre per il fallo su Reina in Napoli-Sampdoria. Espulsione del giocatore e ricorso respinto dalla Lega Calcio. L'ultimo in ordine temporale è proprio il rigore concesso all'Atalanta. Tra l'altro domenica allo stadio Atleti Azzurri d'Italia era presente il designatore degli arbitri Messina che ha avuto l'opportunità di valutare in diretta la decisione di Rizzoli. I tifosi blucerchiati sono già in fermento per la sfida di domenica al Ferraris contro la Roma, dove l'arbitro sarà un vero e proprio osservato speciale. La Sampdoria adesso ha bisogno di rialzarsi e trovare una vittoria in campionato che manca dal 4 dicembre. Il calendario pone di fronte ai blucecrhiati due avversari temibili: Roma e Milan. Anche il tecnico Giampaolo non è esente da colpe, la sua squadra fa una fatica immensa a creare occasioni da goal. La rabbia di una parte di tifoseria si è scagliata anche sulle scelte dell'allenatore, in primis per il turn over eccessivo applicato in Coppa Italia nel 4-0 contro la Roma. Adesso è fondamentale cambiare marcia per la Samp.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 24 / 1 / 2017