Gilet gialli, nato coordinamento anche in Italia

Genova. Dopo la protesta che sembra non fermarsi in Francia dei cossidetti Gilet Gialli, è nato anche nel Belpaese il 'Coordinamento italiano gilet gialli Italia' con tanto di pagina Facebook. Il coordinamento si batte contro la direttiva Bolkestein e la tassazione troppo elevata per le imprese ma chiede anche "la revoca della concessione a Autostrade e la riduzione dei pedaggi".

Proprio ieri sulla pagina Fb è stata lanciata la proposta: "Facciamo partire la prima protesta dei gilet gialli in Italia. Non paghiamo più le autostrade se i pedaggi non scendono di prezzo e se a gestirle rimane Autostrade spa".

"Nasciamo per affrontare problematiche di categoria, in primis la Bolkestein e le tasse" ha detto Giancarlo Nardozzi, presidente del Goia, Gruppo organizzato indipendente ambulanti di Torino, promotore del Coordinamento. "Al momento abbiamo una pagina sui social, ma non c'è ancora una data per una possibile mobilitazione. Vogliamo vedere se passa la legge sul bilancio. Non siamo contro il governo, che abbiamo sostenuto, ma contro l'Europa".



Pubblicato il 26 / 11 / 2018