Cardinal Bagnasco sul Terzo Valico: "non farlo sarebbe da suicidio"

Questa mattina nella galleria del Terzo Valico a Trasta l'arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco ha celebrato la messa in onore di Santa Barbara, protettrice dei Vigili del Fuoco, e santa del giorno. In questa occasione il cardinale ha sottolineato di quanto quest'opera sia di fondamentale importanza non solo per il territorio ligure, ma per tutta la nazione. questo perchè l'opera sarebbe in grado di spostare gran parte del traffico merci da e per l'Europa su ferro, liberando così le arterie autostradali che, dal 14 agosto col tragico crollo del Viadotto Polcevera, soprattutto in Liguria hanno subito numerosi disagi.

«Il Terzo valico è un’opera importante -queste le parole del monsignore- significativa e nazionale che andrà avanti perché il contrario sarebbe un suicidio per il Paese; non è un’opera per Genova, ma per l’Italia. Tutto il Paese dovrebbe guardare a questo bene condiviso, non particolare, qui, senza retorica passa il benessere dell’Italia. Genova è lo sbocco o se volete l’ingresso dell’Europa».

 



Pubblicato il 4 / 12 / 2018

Articoli simili