Sciopero autotrasportatori: previsti forti disagi

ā€¨

E' partito alla mezzanotte di oggi lunedì 14 gennaio lo sciopero degli autotrasportatori. Indetto dalle sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, comprende, oltre il reparto del trasporto merci, anche i settori della logistica e degli spedizionieri. Lo sciopero durerà 24 ore sul territorio nazionale, ad esclusione della Liguria dove è stato prorogato di ulteriori 24 ore, occupando anche l'intera giornata di domani, martedì 15 gennaio.

I lavoratori, che hanno allestito otto diversi presidi in corrispondenza dei principali varchi portuali e dei caselli autostradali, protestano contro il Pacchetto Mobilità in discussione al Parlamento Europeo, che modifica i tempi di guida e di riposo, e che riserverebbe solo due giorni di riposo attaccati ai trasportatori, rendendo così ancora più difficile tornare a casa dai propri familiari.

Protesta che rischia di bloccare il traffico su buona parte del capoluogo, già messo a dura prova da qualche mese a questa parte con il crollo del Viadotto Polcevera. Le zone più colpite saranno quelle limitrofe agli accessi portuali, ovvero Lungomare Canepa, Sopraelevata Aldo Moro e la Strada a Mare Guido Rossa, oltre agli snodi autostradali.



Pubblicato il 14 / 1 / 2019

ā€¨

Articoli simili