Allarme bomba a Genova, sta diventando un'abitudine

Genova. C'è un dato preoccupante a Genova e riguarda i falsi allarme bomba. Nella notte di sabato quattro telefonate hanno annunciato ordigni in quattro diversi punti della città: a Castello D'Albertis nel quartiere di Castelletto, all'ospedale Galliera, alla Stazione Brignole e in una trattoria di Genova Quezzi. L'intervento più oneroso è stato a Castello d'Albertis dove sono intervenuti Polizia, Vigili del Fuoco e Municipale. In tutti e quattro i casi, l'allarme non aveva fondamento.

In questi mesi nel capoluogo ligure si sono verificati spesso, con atteggiamento mitomane qualcuno si diverte a mettere in allarme le forze dell'ordine a causa di presunti allarmi che poi, fortunatamente, non si riscontrano nella realtà.

Il 12 novembre e il 19 dicembre 2018 era stato evacuato il tribunale di Genova, il 16 gennaio sfollato il Municipio a Palazzo Tursi. Il 25 gennaio, un allarme ha bloccato per 3 ore l'attività dell'ospedale Galliera mentre il giorno dopo una telefonata ha portato all'evacuazione di una chiesa a Quezzi.



Pubblicato il 11 / 2 / 2019

Articoli simili