Moody, una speranza: la Kofler di Padova vuole acquistarla

Genova. Si accende un barlume di speranza per i lavoratori di Moody. Il marchio Kofler infatti, a cui fa capo una catena di ristoranti e birrerie, il primo locale aperto a Padova nel 1999 e poi una lunga scia di successi, è interessato all’acquisto di Moody, a Piccapietra.

"Un investitore di grande prestigio – interviene l’assessore allo Sviluppo economico del Comune, Giancarlo Vinacci – sarebbe una boccata ossigeno per questa zona della città in forte crisi dopo le chiusure di Rinascente, Ca’ Puccino e di tanti negozi storici. Un segnale importante perché vuole dire che gli investitori credono nel futuro di Genova e nel rilancio della sua economia. La strada su cui stiamo lavorando incessantemente, è proprio quella di cercare investitori".

Il locale di via XII ottobre ha chiuso, insieme alla storica Pasticceria Svizzera di via Albaro, per il fallimento della società Moody Srl, controllata da Qui!Group, il colosso, fallito, dei buoni pasto guidato dall’imprenditore Gregorio Fogliani. Il Tribunale di Genova autorizzerà che la società possa essere messa a gara.



Pubblicato il 6 / 3 / 2019

Articoli simili