Liguria, stop ai contributi per le strutture ospitanti migranti

Niente più contributi agli alberghi che hanno ospitato migranti negli ultimi 3 anni.

Questo è quanto prevede la riforma di legge approvata nei giorni scorsi dal Consiglio Regionale a Genova. La riforma, fortemente voluta dal centrodestra e in particolar modo dalla Lega, impedirà a qualsiasi struttura hotel o ostello aderente alla convenzione SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di ricevere gli incentivi previsti per le strutture ricettive in tutta la regione.

L'accoglienza dei migranti, secondo i relatori della legge, non sarebbe conforme alla ragione sociale di tali strutture.



Pubblicato il 1 / 5 / 2019

Articoli simili