Samp, rinnovi completati. Soliti dubbi per Giampaolo verso il Milan

La Sampdoria ha aspettato la chiusura del mercato per sistemare le ultime operazioni. Carlos Carbonero ha rescisso il contratto con i blucerchiati. Dopo 12 mesi di cure e riabilitazioni, il colombiano e la società hanno deciso per la rescissione consensuale. Il centrocampista non si era mia ripreso dal brutto infortunio al ginocchio, una situazione inspiegabile. Carbonero era un giocatore importante per la squadra e soprattutto molto promettente. Giampaolo non ha mai potuto contare su di lui e adesso il centrocampista tornerà al Fenix suqdra proprietaria del cartellino.

È arrivato anche il tanto atteso rinnovo di Christian Puggioni. Il portiere, autore di ottime prestazioni durante l'assenza di Viviano, si è legato alla Samp fino al 2019 dove guadagnerà circa 200 mila euro a stagione. Un rinnovo che si aggiunge a quello di Quagliarella e soprattutto a Silvestre dopo mesi di vicissitudini. Dopo la rescisisone di Cassano, la società nei prossimi mesi dovrà affrontare anche le questione degli altri due veterani della squadra: Barreto e Palombo. Quest'ultimo ha ancora un anno di contratto e pe rlui potrebbe profilarsi l'ipotesi di un ruolo dirigenziale all'interno della società.

Intanto sul prato del Mugnaini di Bogliasco non si perde tempo. Domenica la Samp è attesa dal Milan dell'ex Vincenzo Montella a San Siro. Giampaolo è alle prese con i soliti dubbi. Fernandes dovrà lottare con Alvarez per un posto sulla trequarti. Praet è vicino alla riconferma a centrocampo dopo l'ottima prestazione di domenica, a discapito ancora una volta di Karol Linetty. Nel reparto offensivo Schick scalpita pe runa maglia da titolare. Il ceco è in ballottaggio con Quagliarella per affiancare Luis Muriel. Lasciare in panchina un attaccante così prolifico diventerà complicato anche per Mister Giampaolo.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 2 / 2 / 2017

Articoli simili