Genoa in preparazione Anti Napoli

Troppo scontato il risultato per non poter sperare in qualcosa di diverso.
Il Genoa affronta la sfida del San Paolo con qualche piccola speranza , fidando nella legge dei grandi numeri. O prima o dopo il Napoli dovrà incappare in una gara meno brillante, posto che a Fuorigrotta ha vinto tutte gli incontri tranne due pareggi ( Lazio e Palermo) e una sconfitta patita dalla Roma.
Il Genoa vi arriva incerottato, fisicamente e psicologicamente . In difesa non ci sarà il gioiellino di Scampia, Izzo , appiedato dal giudice sportivo, che sarà probabilmente sostituito da Munoz, assente a sua volta per squalifica contro il Sassuolo.
La rivoluzione di Juric sarà a centrocampo, rispetto all'ultima prestazione.
Si invoca a gran voce il ritorno di Veloso, la cui assenza comincia a farsi sentire, perchè il portoghese, spesso accusato di lentezza, è tuttavia il metronomo del settore.
Qualche piccola possibilità esiste anche per Rigoni, che ha la duplice funzione di rubapalloni nel centrocampo avversario e di incursore in qualità di infiltrato in mezzo alle linee, una posizione che da non pochi fastidi agli avversari in molte circostanze.
In attacco due pedine su tre sono inamovibili: Simeone, che , oltre ad essere il goleardor rossoblu ,si mostra sempre presente all'appuntamento finale con la palla, e Palladino che contro il Sassuolo ha mostrato di essere integrato come un veterano e che ha evidenziato piu' numeri di quanto non avesse palesato il suo predecessore, Ocampos.
Per il terzo nome Juric ha messo per ora una 'x' , sciogliendo il dubbio all'ultimo momento
Il lavoro tattico di qieste ultime ore è stato incentrato sull 'imperativo categorico di non subire gol direttamente o in conseguenza di palle inattive, che sono costate contro Sassuolo , Crotone e Palermo 6 punti in chiave salvezza.
Il Genoa deve riprendersi dal post Fiorentina, ultima vittoria cronologica , in un periodo contrassegnato successivamente da 2 pareggi e 5 sconfitte oltre all'eliminazione dalla Coppa Italia contro la Lazio .

 



Pubblicato il 8 / 2 / 2017