Cisl Liguria commenta il no alla gronda

 “Non si capisce la logica del ministro uscente alle Infrastrutture Toninelli, a governo caduto e nel bel mezzo delle consultazioni del Presidente della Repubblica, di pubblicare ora la valutazione costi-benefici negativa per la Gronda”. Lo dice in una nota Luca Maestripieri, segretario generale della Cisl Liguria: “Non vorremmo che, terminato il mandato esplorativo del presidente della Camera Fico che ha annunciato esito positivo sull’apertura del dialogo tra M5S e Pd per la formazione del nuovo esecutivo, fosse un modo dei pentastellati per mettere le mani avanti facendo capire che questo è un tema intoccabile o, peggio, un modo per Toninelli di ritagliarsi un ruolo accendendo su di sé i riflettori. Sia quel che sia, così cominciamo male. La Cisl della Liguria non permetterà che la Gronda subisca un nuovo stop: stiamo parlando di diecimila posti di lavoro tra occupazione diretta e indiretta a cui bisogna aggiungere l’indotto”, conclude Maestripieri.



Pubblicato il 23 / 8 / 2019

Articoli simili