Pazza Sampdoria, in 8 minuti ribalta il risultato

Si potrebbe parlare di pazza Sampdoria perché è l'aggettivo che descrive meglio la prestazione dei blucerchiati contro il Bologna. Sotto di un goal la squadra di Giampaolo ha ribaltato la situazione negli ultimi 8 minuti affondando i felsinei con 3 reti. Nel primo tempo sono i rossoblu a passare in vantaggio grazie a un tiro da fuori area di impressionante violenza scagliato da Dzemaili direttamente nel sette. Il Doria dopo tre occasioni nitide sciupate accusa il colpo. Gli ospiti si chiudono nella propria metà campo con un catenaccio vecchio stile e cercando le ripartenze veloci sulle fasce. I rossoblu ecrcano di addormentare la partita e innervosire la Samp con eccessive perdite di tempo. I blucerchiati non trovano spazi nonostante il notevole pressing e sembrano incapaci di trovare la rete. Nella ripresa Giampaolo cambia tutto. Dentro Dodo, Schick e Djuricic per Regini, Linetty, Fernandes. È la mossa che cambia tutto. La Samp si lancia all'arrembaggio e all'80 arriva l'episodio decisivo. Bereszinsky crossa dalla destra e Pulgar colpisce il pallone con il braccio. Rigore molto generoso concesso dall'arbitro e dal dischetto Muriel non sbaglia. Il Bologna è frastornato e un minuto più tardi l'uomo della provvidenza Patrick Schick trova il diagonale vincente del 2-1 su assist perfetto di Djuricic. 4 minuti più tardi poi è sempre Schick con un cross dalla sinistra a causare l'autogoal di Mbaye del 3-1. La Samp trova così la terza vittoria consecutiva al termine di una sfida complicata. Decisiva ancora una volta la prestazione dei più giovani, tra cui Schick, Torreira, Djuricic e Muriel. Bravo Giampaolo ad azzeccare i cambi e ribaltare completamente la sfida.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 13 / 2 / 2017