Maltempo: al via il piano investimenti regionali 2020/2021

 Ammontano a quasi 30 milioni di euroi finanziamenti già stanziati e messi a disposizione da Regione Liguria a favore di 45 Comuni genovesi e della Città Metropolitana per il ripristino dei danni provocati dal maltempo dell’autunno dello scorso anno. A queste risorse si andranno ad aggiungere nei prossimi due anni altri 240 milioni di euro per tutto il territorio della Liguria, di cui 140 milioni di euro per il 2020 (circa 115 milioni provenienti da fondi di Protezione civile e 26 milioni dal Fondo di Solidarietà europea) e 100 milioni di euro per il 2021, per coprire sia interventi già segnalati, sia non ancora segnalati perché frutto di un aggravamento di situazioni pregresse, sia nuove opere di messa in sicurezza. Lo ha comunicato  in un incontro con tutti i sindaci di Genova e dell’area metropolitana, l’assessore alla Protezione civile di Regione Liguria Giacomo Giampedrone.

Per quanto riguarda il 2019 e i danni della mareggiata gli interventi più ingenti sono stati finanziati per il Comune di Genova, per il  Comune di Rapallo, per il Comune di Lavagna ), per il Comune di Mezzanego.

 “La Liguria in questi anni ha potuto contare su stanziamenti eccezionali che hanno consentito l’attivazione di centinaia di cantieri – spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – E’ il riconoscimento di un sistema di protezione civile  regionale all’avanguardia nel paese, che ha avviato in questi ultimi anni un rapporto costruttivo con il dipartimento nazionale di protezione civile. In questo modo possiamo dare risposte concrete a un territorio fragile come quello ligure , colpito per di più da eventi calamitosi imponenti che si sono susseguiti in un breve periodo”. 

 

Ai finanziamenti già stanziati per l’anno in corso, si aggiungono quindi le risorse per il 2020 e il 2021, destinate, per la prima volta, anche ad aumentare il livello di “resilienza” dei territori e dei luoghi danneggiati. 



Pubblicato il 17 / 9 / 2019