Ponte Morandi: proseguono i pagamenti di rimborso

Sono andati avanti anche per tutto il mese di settembre i risarcimenti per le categorie più colpite dal crollo del ponte Morandi.      

Il commissario delegato per l’emergenza Giovanni Toti ha firmato altri provvedimenti per l’avvio di nuovi pagamenti a sostegno dei lavoratori autonomi che hanno fatto richiesta della cosiddetta una tantum da 15mila euro: via libera ai pagamenti anche per chi ha fatto domanda per l’ultimo bando aperto da Regione Liguria dedicato a chi aveva dovuto sospendere l’attività almeno per 4 giorni. Attualmente sono 367 i lavoratori che hanno ricevuto l’una tantum. 

Contestualmente vanno avanti anche i pagamenti per le imprese 

che hanno subito un calo del fatturato in seguito al tragico evento del 14 agosto 2018: 251 i risarcimenti,  a fronte di 395 domande presentate e ritenute idonee dalla Camera di Commercio di Genova.

Infine, per quanto riguarda il ristoro agli autostrasportatori per l’anno 2018, sono in esaurimento i pagamenti per le domande presentate. Entro le prossime settimane assieme ad Autorità di sistema portuale Portuale verranno risarcite dal Commissario delegato tutte le missioni presentate per l’anno 2018 a esaurimento quasi totalmente dei 20 milioni disponibili.



Pubblicato il 30 / 9 / 2019