Rinnovata ordinanza anti alcol

Sono state rinnovate sino al 31 marzo 2020 le ordinanze antialcol relative alle zone di Certosa Rivarolo, Centro Storico, Giardini Cavagnaro, Cornigliano, Sampierdarena e Voltri.

Di queste ordinanze, che mirano a tutelare la salute pubblica e ad arginare gli episodi di degrado e criminalità connessi al consumo smodato di bevande alcoliche, vengono mantenute invariate le precedenti prescrizioni e le aree di applicazione.

Per le aree del Centro Storico, dei Giardini Cavagnaro, di Voltri e di Sampierdarena, divieto per chiunque, in area pubblica e/o aperta al pubblico ad eccezione delle superfici di somministrazione autorizzate (plateatici), di consumare e detenere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione.

Per Cornigliano e zone limitrofe e per Rivarolo-Certosa il provvedimento prescrive l’obbligo di chiusura, per le attività di somministrazione di alimenti e bevande e le attività artigianali alimentari, entro le ore 1:00 da lunedì a venerdì ed entro le ore 2:00 del giorno successivo il venerdì, il sabato e tutti i prefestivi, con divieto di apertura prima delle ore 05:00 degli stessi giorni, ad esclusione di quelle attività che non commerciano/somministrano bevande alcooliche in qualsiasi forma e di qualsiasi gradazione. Gli esercizi di vicinato (fino a 250 mq. di superficie netta di vendita) devono chiudere l'attività entro le ore 21 di ogni giorno, con divieto di apertura prima delle ore 06:00 del giorno successivo, ad esclusione di quelli che non commerciano bevande alcooliche in qualsiasi forma e di qualsiasi gradazione, mentre le strutture con superficie di vendita superiore a 250 mq. che protraggono l’attività dopo le ore 21 da quell’ora devono cessare la vendita di alcolici e sono tenute a garantire l’impossibilità da parte dei clienti di accedere alle bevande alcoliche, riponendo le stesse in aree chiuse; la vendita di alcolici può riprendere dalle 6:00 del giorno successivo.

Viene proibita la vendita per asporto di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo dopo le ore 21 e sino alle ore 6 del giorno successivo.



Pubblicato il 3 / 10 / 2019