Il ripristino della Via dell'amore

 È stato presentatoa Riomaggiore  ieri il progetto di fattibilità finanziato con 2 milioni di euro di Regione Liguria per la messa in sicurezza e la riapertura della Via dell’Amore: il tassello fondamentale per la successiva progettazione definitiva ed esecutiva che partirà nelle prossime settimane e per traguardare l’apertura del cantiere entro il prossimo anno con la definitiva riapertura nei primi mesi del 2023, dopo 28 mesi di lavori.

L’assessore alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone ha sottolineato che “questo progetto di fattibilità è finanziato interamente da Regione Liguria con fondi della Protezione civile per 2 milioni di euro, a cui si aggiungono i 3 milioni di euro stanziati dal ministero dell’Ambiente.

“Restituire la Via dell'Amore alle Cinque Terre – afferma il presidente del Parco Nazionale Donatella Bianchi - è una priorità di tutte le istituzioni del territorio. È un primo importantissimo segnale per le comunità e tutti coloro che amano le Cinque Terre nel mondo. Oggi ripartiamo da un risultato frutto di un impegno collettivo, locale, regionale e nazionale, che dopo molte difficoltà traccia finalmente il percorso di rilancio del Parco a cui vogliamo lavorare."



Pubblicato il 7 / 10 / 2019