Transfrontalieri liguri

Approvata dalla Giunta, su proposta dell’assessore delegato ai Rapporti con i Lavoratori Frontalieri Marco Scajola, la prima legge regionale interamente dedicata a loro.

L’iniziativa nasce dalla mancanza, fino a ora, di una norma specifica nel settore che risponda alle esigenze delle persone coinvolte, visto che fino ad oggi  i lavoratori frontalieri sono stati equiparati dalla vecchia legge, n.27 del 1993, a lavoratori emigrati all’estero.

Per la prima volta i lavoratori frontalieri vengono dunque scorporati dalla vecchia legge che li vedeva parificati ai liguri all’estero.

Il disegno di legge approvato  oggi  vuole promuovere la rappresentanza degli interessi dei lavoratori frontalieri presso le istituzioni e le organizzazioni italiane e straniere, anche tramite la stipula di convenzioni e protocolli d’intesa.

La nuova legge prevede la concessione di contributi alle associazioni dei lavoratori transfrontalieri per il sostegno di attività di promozione sociale e culturale. Il ddl istituisce anche la Consulta dei lavoratori transfrontalieri liguri che diventerà un vero e proprio momento di confronto permanente grazie al quale saranno realizzate iniziative e attività.



Pubblicato il 30 / 10 / 2019