Ordinanza anti smog

 Operativa dalle 7 di questa mattina l’ordinanza anti-smog  impropriamente chiamata anti vespe del Comune di Genova. Infatti non riguarda solo i mezzi a due ruote ma  quattro tipologie di veicoli: autoveicoli privati a benzina M1 di categoria emissiva inferiore o uguale a Euro 1, autoveicoli privati a diesel M1 di categoria emissiva inferiore o uguale a Euro 2, ciclomotori e motocicli di categoria emissiva inferiore a Euro 1, ciclomotori e motocicli a motore termico a due tempi di categoria inferiore o uguale a Euro 1.

Balnda tolleranza per i primi giorni è stata comunicat  da parte dei corpi di polizia nelle prime giornate dell'enrrata i vigore.

In seguito le sanzioni  andranno da 84 a 648 euro a seconda di quale norma del codice della strada non si rispetterà.

 L’area interessata dai divieti va all’incirca da piazza Dinegro e la zona di Brignole, inclusi il tratto iniziale di via Canevari e corso Monte Grappa. Sono escluse, invece, le direttrici a mare che a monte: circolazione libera, quindi, da piazza Dinegro a corso Aurelio Saffi e anche su Sopraelevata e vie di accesso alla Sopraelevata e anche nei corsi di circonvallazione a monte, da piazza dello Zerbino fino a via Venezia.

Sono esentati i veicoli, auto e moto, iscritti nei registri nazionali dei veicoli storici. Altre esenzioni riguardano i veicoli elettrici o a zero emissioni, quelli a metano e Gpl, i mezzi pubblici e di soccorso, i veicoli di polizia, forze armate, vigili del fuoco, protezione civile, aziende che erogano servizi pubblici essenziali, e ancora quelli con targa estera e anche i veicoli che dimostrino di andare a fare la revisione obbligatoria, ma solo nel tratto fino all’officina autorizzata.



Pubblicato il 4 / 11 / 2019