Spezia-Ascoli questa sera al Picco

Trentotto punti in classifica la zona playoff ad un passo, ma anche lo spettro di quella discontinuità che ormai da qualche campionato rappresenta l'handicap capace di condizionare la formazione di Mimmo Di Carlo. Ogni volta che gli spezzini sembrerebbero aver trovato la giusta quadratura con una serie di risultati positivi, ecco che puntualmente arriva qualche doccia fredda che impedisce a Chichizola e compagni di agguantare il carro delle primissime. E' successo anche in questo 2017: i netti successi contro Latina, Ternana e Pro Vercelli lasciavano presagire il coronamento della rincorsa ai posti che contano, ma nel giro di una settimana ecco il pareggio interno contro il fanalino di coda Trapani e poi la sconfitta di Novara. Di Carlo deve ricominciare da capo: stasera al Picco arriva l'Ascoli di Alfredo Aglietti, all'andata finì 2-0 in favore dello Spezia, ma i marchigiani fuori casa sono imbattuti da novembre. I liguri dovranno fare a meno dello squalificato Piu: al suo posto probabilmente Signorelli, a supportare Granoche e Piccolo. Per il resto in campo la miglior formazione possibile. Nel 4-3-3 unico ballottaggio quello a centrocampo tra Pulzetti e Errasti. Nell'Ascoli recupera Cacia , ma attenzione soprattutto ai due giovani rivelazione Orsolini e Favilli.



Pubblicato il 28 / 2 / 2017

Articoli simili