Autostrade: le indagini continuano

Proseguono le indagini  sull'ammaloramento dei viadotti autostradali scaturite dai rapporti edulcorati sullo stato di salute e sulla manutenzione carente di Autostrade a seguito del crollo di Ponte Morandi.

Omissione di lavori in costruzioni che minacciano rovina, al momento a carico di ignoti, dall’altra per la falsificazione dei documenti come le relazioni di sicurezza sullo stato dei ponti. La notizia è stata anticipata nel pomeriggio di ieri dall’Ansa.

Nel fascicolo, in mano al pubblico ministero Walter Cotugno, potrebbero rientrare ora anche il Bisagno e il Veilino, sulla A12, e il Letimbro, sulla A10.

Verranno effetuate prossimamente verifiche atte a stabilire lo stato di ammaloramento di altri 18 viadotti per i quali si reputa che i rapporti sullo stato di salute fossero stati falsificati.

Dopo l'allarmismo di questi ultimi giorni dovuto a vocali e messaggi whats app nei quali si indicava il viadotto Sori molto danneggiato, si attende la relazione dei tecnici della Procura sullo stesso (A12) dove Spea non effettuava controlli nei cassoni dal 2013.



Pubblicato il 28 / 11 / 2019

Articoli simili