Revoca delle concessioni ad Autostrade?

Grande attesa per il rientro dalle feste natalizie per i parlamentari, attesa sul caldo tema delle concessioni ad Atlantia. 

La revoca che, anche su quanto  inserito nel Milleproroghe, non è mai stata così vicina.

Varie le posizioni dei partiti: il M5S sarebbe per la revoca totale senza termini,  il Pd  sarebbe disposto a discutere  con un’apertura alla revoca resa più ampia dopo gli ultimi scandali relativi a barriere e gallerie,  il centrodestra voterebbe invece no alla revoca, e Italia Viva si schiererebbe con l’opposizione.

Per quanto riguarda lil Comune hanno votato  a sinistra insieme un ordine del giorno sulla revoca delle concessioni, documento comunque rigettato dal centrodestra.

Secondo il centrodestra  la revoca della concessione ad Autostrade,  innescherebbe una serie di effetti disastrosi sulle controllate e sui capitali investiti. In gioco il denaro di 17 mila piccoli risparmiatori, grandi fondi di investimento che possiedono il 45% delle azioni della holding (contro il 30% della famiglia Benetton), soci minori e alcuni bond. Senza dimenticare i 7 mila dipendenti e l’indotto.



Pubblicato il 7 / 1 / 2020

Articoli simili