Coronovirus: aggiornamenti

Sono 23 i casi positivi comunicati dal Governatore ligure Giovanni Toti. Unitamente Ytoti ha confermato la chiusura delle scuole fino all'8 marzo.

Ecco gli ultimi aggiornamenti. 

Ieri  sera  anche i 69 ospiti dell’hotel Corallo di Finale Ligure residenti in Lombardia e Piemonte hanno fatto  nelle loro case per poter svolgere la quarantena in vigilanza attiva.

Il trasporto è stato organizzato dalla Protezione civile regionale, dalla Croce rossa e dal118.

la Protezione civile ha provveduto a riaccompagnare nelle loro abitazioni 8 cittadini residenti nelle zone rosse di Codogno e Maleo che si trovavano nell’hotel Danio di Alassio. Regione Liguria ha provveduto a far rientrare nelle loro case circa 300 persone provenienti da Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna.

Sospesa fino a domenica 8 marzo l’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado della Liguria e dei corsi di istruzione e formazione professionale. “In questo momento – ha spiegato l’assessore regionale alle Scuole Ilaria Cavo -  la maggioranza degli istituti non è fornita di igienizzanti. Pertanto sono state girate al MIUR tutte le richieste e il Ministero ci ha assicurato una presa in carico di tutte le esigenze, con il dovuto supporto finanziario”. L’assessore ha ricordato che già alcune scuole in Val Trebbia e ad Imperia si sono attrezzate per le lezioni a distanza e che Regione Liguria ha inviato a 1400 docenti un vademecum per sollecitare un’attivazione della scuola digitale grazie anche al supporto regionale di 800mila euro.

Ancora in vigilanza restano:  Asl 1: 27 persone,  Asl 2: 249 persone,  Asl 3: 56 persone,  Asl 4: 42 persone,  Asl 5: 92 persone. 

I tamponi positivi Liguria: 23 di cui ospedalizzati: Sanremo: 2, Albenga: 2, Savona: 2,  San Martino: 8, Spezia: 1, 8 sono invece i domiciliati.

11 sono i tamponi  in lavorazione, 14 in totale ( 3 in arrivo ).

L’infettivologo Matteo Bassetti ha voluto sottolineare come “la donna deceduta di 86 anni avesse una serie di patologie e fosse immunodepressa, con gravi problematiche epatiche. Pertanto poteva essere colpita da qualsiasi altro micro-organismo”. “Ora abbiamo in terapia intensiva un paziente che risulta stabile, e altri 3 in prognosi riservata e da un’ora anche una donna di 90 anni. Tutti stanno facendo una terapia anti-virale e una terapia antibiotica e siamo in attesa di un farmaco sperimentale che ci auguriamo arrivi tra qualche giorno”.



Pubblicato il 4 / 3 / 2020

Articoli simili