Lavoro, nuove iniziative per l'occupazione

Il 2015 aveva visto 7.305 nuovi contratti in più di quelli dell’anno appena trascorso. Secondo l’Osservatorio del Mercato del lavoro nel 2016 gli under 35 che hanno firmato un contratto sono stati il 46,9% del totale, seguiti dai 35-49enni (33,5%). Fanalino di coda gli over 50 (19,6%): per sostenere quest’ultima fascia  popolazione, che da sempre trova più difficoltà a ricollocarsi, fino al 30 aprile è aperto il bando regionale “Over 60”, con particolari agevolazioni per i liguri residenti in comuni con meno di 3.000 abitanti.

Nel 2016 è stato il terziario ad assorbire l’80,8% delle assunzioni (oltre il 92% considerando solo le donne), seguito dal turismo con il 23,2%, dall’industria con il 15,5% e infine dall’agricoltura con il 3,8%.

Il calo del 5,2% di nuovi contratti del 2016 può essere in parte spiegato dalla diminuzione delle agevolazioni del Job Act, che non è stata contrastata da nuovi incentivi statali alle assunzioni.

In questo contesto sono quindi le Regioni a dover dare impulso all’occupazione.

In Liguria, oltre alle agevolazioni per gli ultrasessantenni, è attivo anche un bando per gli Over 40 e, per chi invece è più orientato al lavoro autonomo, è attivo per tutto il 2017 il bando regionale Start & Growth Liguria, che ha lo scopo di sostenere lo sviluppo d’impresa e dell’autoimpiego.

 

Matteo Garnero



Pubblicato il 20 / 3 / 2017