La linea dei contagi piatta

Lo ha detto ieri il Governatore ligure Giovanni Toti in un comunicato stampa.

 “Il numero dei contagi continua a essere più basso dei primi giorni in termini percentuali: siamo arrivati ad un plateau della curva, ad un punto in cui la curva dei contagi è piatta. Speriamo si trasformi presto in una discesa. Rispetto a ieri le terapie intensiva non sono cresciute in modo così intenso, anche se 166 persone in terapia intensiva significa reggere uno sforzo molto alto per la sanità della nostra regione. La situazione rimane però molto complessa. Per questo abbiamo potenziato l’assistenza territoriale”. Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti fa il punto sulla situazione legata al Coronavirus.

“Sta aumentando la nostra capacità diagnostica – prosegue Toti - stiamo partendo anche con i test sierologici, che sono già in corso sul personale sanitario,  verranno effettuati su ospiti e dipendenti Rsa, e poi si passerà ai donatori di sangue. Si tratta di campione importante per migliorare la nostra capacità previsionale sull’evoluzione dei contagi. Sono stati effettuati quasi mille tamponi, ed arriveremo presto a superare questi numeri”.

Suona come una risposta alle ultime polemiche scatenatesi sotto i post del Governatore sulla sua pagina facebook dove veniva richiesta a gran voce una intensificazione dei tamponi e l'attivazione di controlli del personale sanitario a domicilio da maliti lievi di Covid 19 che hanno deciso di curarsi presso la propria abitazione ai quali, spesso, non veniva effettuato il tampone. 

“La situazione negli ospedali, come sempre ormai da alcune settimane, è di difficoltà – aggiunge il governatore 

Nella notte è stato chiuso l'accesso all'Opsedale Villa Scassi che era stato oggetto di inchieste giornalistiche negli ultimi giorni. I sanitari lamentavano la poca organizzazione, la mancanza di personale e l'affluenza oltre ogni possibilità di ricezione. 

L'impianto di ossigeno dell'Opsedale era andato in sofferenza per l'eorme quantità utilizzata. La direzione ha chiesto lo spostamento di alcuni pazienti e assicura la riapertura questa mattina verso le 11.

Da segnalare anche la polemica via facebook, ripresa anche da una testata nazionale, nella quale leggiamo che alcuni commenti poco graditi dall'amministrazione Toti verrebbero costantemente cancellati dalla sua pagina facebook. Sono stati fatti screshot, foto ecc a dimostrazione che "la bestia del pesto", come viene chiamata la gestione della pagina del Governaore, eviterebbe commenti contrari alla gestione dell'emergenza. 



Pubblicato il 30 / 3 / 2020

Articoli simili