Giuseppe Conte a Genova per il varo dell'ultima campata

ā€¨

Dovrebbe arrivare verso le 11.00 il Premier Giuseppe Conte nei pressi del nuovo ponte sul Polcevera che è stato completato  nella sua ossatura principale con la salita dell'ultimna campata. 

 Il ponte-nave, come viene chiamato,  che l’architetto Renzo Piano ha progettato come un grande vascello bianco con uno scafo d’acciaio destinato a durare nel tempo, se l’uomo ne avrà cura.

La salita dell’ultima campata del viadotto era iniziata ieri pomeriggio. 

Da una tragedia si parte costata la vita a 43 vittime innocenti. E quindi la cerimonia di stamattina non sarà e non dovrà assolutamente essere una festa, come ha tenuto a precisare anche l’architetto Piano. Sarà però una tappa fondamentale nel percorso che punta a riconsegnare alla città il nuovo viadotto entro l’estate, a meno di due anni dal crollo.

« Consola vedere che questa opera è nata da un grande lavoro collettivo — spiega all’Ansa l’architetto Renzo Piano — E’ consolante vedere che si è riusciti a realizzarla in tempi molto brevi. Io ho partecipato sostanzialmente solo difendendo un’idea molto chiara e semplice, molto genovese. Quella di un ponte che quasi attraversa la vallata chiedendo il permesso perché non è impattante. Chiede il permesso ma è molto forte, perché le sue strutture sono straordinarie. Il pezzo che sale domani e che chiude l’impalcato pesa quasi mille tonnellate. Si deve essere orgogliosi, ma non io come architetto, tutti per il lavoro collettivo. In quel cantiere sono passate un migliaio di persone e non c’è ne è una che non l’abbia fatto con grande attaccamento. E questo ci tengo a dirlo, perché tutti, dal commissario al più modesto dei manovali hanno avuto questa dedizione».



Pubblicato il 28 / 4 / 2020

ā€¨

Articoli simili