Cristina Lodi - Pd sul degrado urbano

Nei giorni scorsi il Comune ha annunciato di voler intervenire nei cantieri e negli immobili privati abbandonati per risolvere la questione del degrado urbano. 

" Devo riscontrare, ancora una volta, l’asimmetria della giunta nel considerare prima il privato e non il pubblico, ovvero quel numero di beni comuni che, grazie al federalismo demaniale, sono passati dallo Stato al Comune e che ancora oggi sono inutilizzati. - Scrive Cristina Lodi capogruppo Pd in Comune.-

Già in passato avevo  chiesto  un osservatorio sui beni demaniali - dal Mercato del Pesce (di cui è bene ricordare le tre aste andate deserte), alla ex Casa del Soldato, capolavoro dell'architettura moderna ancora oggi in stato di degrado perenne ,  proprio per monitorarli e studiare attraverso il contributo di esperti le possibili nuove funzioni.

Nell'ultimo anno l'impegno e le proposte   dal parte Pd alla Giunta sono state molteplici senza che ci sia stata alcuna cnsiderazione   discussione." conclude Lodi confermando ai ns microfoni la sua totale disposizione ad una fattiva collabrazione. 



Pubblicato il 4 / 6 / 2020