Rete autostradale ligure nel caos

Amche il  primo weekend di luglio è stato caratterizzato da infinite code sulle reti autostradali liguri a causa dei numerosi lavori di messa in sicurezza. 

Le nostre autostrade  in queste settimane sono  in forte sofferenza, col rischio insostenibile di ricadute sull’economia e il trasporto.

Le essenziali verifiche strutturali delle infrastrutture devono avvenire attraverso un piano di manutenzioni che coniughi sicurezza e mobilità favorendo al massimo gli spostamenti. 

La Regione ha fatto tanta propaganda senza potenziare il trasporto pubblico in particolare su ferro, che può essere una valida alternativa. Serve collaborazione delle istituzioni e di chi ha responsabilità perchè non siano i liguri a pagare il prezzo di un lungo e colpevole periodo di trascuratezza e incuria.

La settimana inizia con una situazione di caos nei trasporti.

In  A12 dalle 8 si registrano 11 km di coda tra Recco e Genova Est in direzione Genova.

Sulla A26 in direzione Voltri, sono aumentati a 10 i km di coda alle 8.53 tra Masone e Bivio A26/A10 per i soliti lavori in corso. 

Sulla A7, sempre in direzione Genova coda di 1 km tra Vignole Borbera e Isola del Cantone per lavori, sulla stessa tratta coda anche in direzione opposta tra tra Genova Sampierdarena e Bivio A7/A12 Genova-Livorno per lavori.



Pubblicato il 6 / 7 / 2020

Articoli simili